Tasse di Hong Kong

You are here:

Hong Kong, non appartenente alla categoria delle società offshore “classiche”, è un’area amministrativa speciale, che ha attuato un regime fiscale abbastanza benigno per le imprese. Il suo status è definito come una zona con tassi bassi, ma non zero, e il principio territoriale della sua formazione viene utilizzato nel calcolo della base. In pratica, significa l’assenza di tasse sui fondi ricevuti da attività al di fuori della giurisdizione (che è senza dubbio un grande vantaggio), ma allo stesso tempo la necessità di considerare attentamente tutte le sfumature quando si giustificano i diritti ai benefici.
Il governo del “paradiso fiscale” ha firmato molti accordi per evitare la doppia imposizione, in particolare con Belgio e Lussemburgo, Thailandia, Vietnam, Cina. È importante che molti Stati, considerando le tasse sui redditi percepiti al di fuori dei propri confini, facciano uno sconto sui fondi accumulati dalle società residenti a Hong Kong. Esistono accordi commerciali con gli Stati Uniti e all’inizio del 2017 è stato firmato un accordo sullo scambio di informazioni finanziarie con la Corea del Sud.
L’imposta sul reddito a Hong Kong ha una delle aliquote più basse al mondo e la regione ha altri vantaggi:

  • rispettabilità – tutti gli stati del mondo fanno volentieri affari con Hong Kong;
  • nessuna tassa sulle plusvalenze;
  • basse aliquote per la tassazione dei profitti personali (stipendio, da imprenditoria individuale);
  • semplicità e chiarezza del meccanismo fiscale, possibilità di effettuare detrazioni, e così via.

Principio territoriale di tassazione

È stato formato un sistema fiscale chiaro, trasparente e ben strutturato, i cui principi di base sono stabiliti nel codice IRO. Il principale organismo di regolamentazione che controlla le tasse a Hong Kong è l’IRD, ed è presso l’Ufficio delle Entrate che valutano le detrazioni da effettuare. Non esiste una regola universale per identificare le fonti di reddito e le autorità considerano e analizzano separatamente ogni caso, azienda o lavoratore. Le imposte devono essere pagate sugli importi ricevuti nel territorio della giurisdizione o da essa originati, mentre vengono presi in considerazione tutti i processi aziendali, ma l’ubicazione dei conti bancari è insignificante.
A Hong Kong, è possibile ottenere in anticipo una fonte ufficiale di decreto di profitto, proteggendosi da problemi futuri. Oggi esistono solo tre tipi di tasse:

  • dagli utili delle imprese/imprese;
  • per gli stipendi degli individui ufficialmente impiegati;
  • per immobili.

Secondo il concetto di fonte territoriale, è necessario pagare l’imposta sul reddito a Hong Kong solo se la società opera all’interno della giurisdizione, riceve fondi da essa, da altre fonti situate all’interno dei suoi confini. Ad esempio, se il profitto deriva dalla commissione per garantire la sicurezza degli acquirenti di beni, il luogo delle operazioni sarà considerato l’indirizzo dell’agente stesso.

Caratteristiche della tassazione delle società di Hong Kong

L’aliquota standard per i pagatori aziendali oggi è del 16,5%. Gli imprenditori che lavorano su base individuale senza creare una persona giuridica pagano una quota del 15% del reddito. Non c’è affatto l’IVA nella giurisdizione: questo è uno dei principali vantaggi della regione speciale.
È generalmente consentito non pagare l’imposta sul reddito a Hong Kong se:

  • il profitto è generato da operazioni al di fuori della regione – sono inclusi anche i pagamenti di dividendi dall’estero, ovvero c’è l’opportunità di accumulare fondi esentasse nelle banche di Hong Kong organizzando partecipazioni o possedendo immobili al di fuori della giurisdizione;
  • i beni oggetto di appalto non sono forniti dal territorio della regione o servizi sono forniti al di fuori di esso – questo apre ampie prospettive per il commercio transnazionale, la consulenza internazionale e attività simili;
  • i contratti sono firmati e discussi al di fuori della PAC, i dipendenti dell’azienda non si trovano in essa (vivono meno di 61 giorni all’anno) – segni significativi di mancanza di attività, che possono diventare la base per l’esenzione fiscale.

L’imposta sul reddito a Hong Kong è praticamente l’unico tipo di ritenuta alla fonte. Non ci sono tasse sulle vendite, nessuna ritenuta sugli interessi, nessun prestito a società di Hong Kong nell’area speciale e la paternità / royalties devono essere pagate per un terzo dell’aliquota attuale. È consentito richiedere una detrazione durante la riparazione delle attrezzature, il pagamento degli interessi sui prestiti, la cancellazione dell’ammortamento. C’è solo un canone di licenza, che le imprese devono pagare una volta all’anno per la ri-registrazione delle attività.
Per ogni azienda, il servizio IRD avvia un caso speciale, in cui registra tutte le circostanze della sua creazione, attività e informazioni sui proprietari e sulla gestione. Pertanto, è consigliabile occuparsi della consulenza fiscale anche prima della registrazione della società al fine di costruire in modo ottimale una strategia e un concetto di business. Risposte complete alle domande sul sistema di Hong Kong e una gamma completa di supporto possono sempre essere ottenute dalla società di consulenza “Societaestero”.

Altri pagamenti delle tasse di Hong Kong

Le persone impiegate nell’area sono tenute a trasferire le tasse a Hong Kong dai loro guadagni ufficiali – stipendi, pacchetti di compensazione. Tuttavia, questo dovrebbe essere fatto solo se la fonte (datore di lavoro) si trova direttamente nell’area speciale, ovvero:

  • è in corso di esecuzione un contratto concordato e valido nella giurisdizione;
  • l’indirizzo legale del datore di lavoro è registrato a Hong Kong;
  • lo stipendio è pagato all’interno dell’area speciale.

L’aliquota è progressiva, graduata dal 2 al 17% (per l’utile netto – 15 per cento). Se un dipendente che non è impiegato nella giurisdizione vi svolge mansioni lavorative, ma rimane entro i confini fino a 60 giorni, è esonerato dal pagamento del bilancio. I funzionari possono richiedere le detrazioni fiscali se sono sposati, hanno figli, sostengono parenti stretti con disabilità o sono genitori single.
La situazione con la direzione – le persone autorizzate a gestire l’attività – è considerata separatamente. Le autorità della SAR ritengono di essere associate per impostazione predefinita a una società di Hong Kong e i loro stipendi, che si riflettono nelle scritture contabili, sono tassati indipendentemente dalla durata della loro permanenza nella giurisdizione e dal livello di attività. È possibile “eludere” le regole se il direttore svolge le funzioni come un normale assunto.
La giurisdizione ha una terza imposta principale – sugli immobili. I loro proprietari (individui, imprese) sono tenuti a dare il 15 per cento del valore netto imponibile della proprietà, compresi i terreni. Per formare la base, vengono utilizzate anche le detrazioni – fino al 20% del prezzo di affitto.

    ОТПРАВЬТЕ ЗАЯВКУ
    Отправьте заявку сейчас и получите
    персонализированное предложение!